Cerca

3abral7udud

OLTRE LE FRONTIERE: conoscere dialogando e dialogare conoscendo

Categoria

Senza categoria

Libera-mente: cosa ho imparato

Sin da bambino i miei genitori e le persone che hanno contribuito alla mia formazione mi hanno fatto capire che bisogna sempre trarre insegnamento dalle esperienze della vita. Sì, lo so, suona alquanto banale e retorico. Però non posso trattenermi dal cercare di fare il punto della situazione al termine di un’esperienza carica di significato come il ciclo di conferenze “Libera-mente: creatività, ricerca e resilienza nel mondo arabo contemporaneo”.

Continua a leggere “Libera-mente: cosa ho imparato”

Gerusalemme non è Berlino

 

Ero seduta a scrivere, al mio bar preferito di Gerusalemme, quando mia madre stranamente mi telefona: stai bene? Tutto ok? Sei a casa? Sei al sicuro?

Un attentato, mi dice, a Gerusalemme. Ci mancava. Mia mamma anticipa addirittura la notifica di Haaretz, che mi arriva poco dopo sul cellulare. Finisco di mangiare e mi guardo intorno. Nulla. Nelle strade la gente passeggia in una fredda ma soleggiata domenica di gennaio. Niente corse, coprifuoco, allarmi. Soldati in giro e polizia, il solito. Intanto iniziano ad arrivare i messaggi di panico: stai bene vero? Ti avevo detto di non andare laggiù! Tutto ok? Rispondi!

Continua a leggere “Gerusalemme non è Berlino”

Rivoluzioni violate, presentazione a Napoli

 

Leggere un quotidiano o guardare il tg spesso significa imbattersi in notizie di cronaca estera raccontate in modo non sempre imparziale e oggettivo. Questo dimostra scarso interesse e volontà di informare e, più semplicemente,  chiarisce quanto si punti piuttosto a catturare l’attenzione del pubblico per fare notizia. Ai mass-media affamati di audience, si contrappongono ricercatori e studiosi del settore, che approfondiscono tematiche particolarmente complesse e offrono quadri esaustivi dei diversi Paesi che oggi sono teatro di guerra e conflitti internazionali.

Continua a leggere “Rivoluzioni violate, presentazione a Napoli”

Natale ad Aleppo: la trappola del confessionalismo

La guerra in Siria si sta combattendo non solo tra fazioni opposte ma anche tra narrazioni discordanti. Da cristiano che si pone domande, mi viene spontaneo chiedermi:come stanno guardando agli ultimi sanguinosi avvenimenti della città di Aleppo i cristiani, in Siria e nel resto del mondo,  mentre il Natale  si avvicina?

Continua a leggere “Natale ad Aleppo: la trappola del confessionalismo”

La conquista di Mosul. Attori, scenari e prospettive

 

Un mese fa ho assistito ai lavori del gruppo speciale per il Mediterraneo (GSM) dell’Assemblea parlamentare della NATO nella bellissima sala di Montecitorio. In questa occasione il generale Graziano, capo di stato maggiore della difesa italiano e Brett McGurk, ambasciatore e inviato speciale del Presidente USA per la coalizione globale anti-IS, hanno parlato di una imminente conquista di Mosul: in due settimane si sarebbe arrivati in città dal sobborgo industriale di Gagjali a est della città. Ora ci ritroviamo a un mese da quelle dichiarazioni con la fine della battaglia e la vittoria della coalizione capeggiata dagli Stati Uniti.

Continua a leggere “La conquista di Mosul. Attori, scenari e prospettive”

David Cook-Storia del Jihad Contemporaneo

978880618779gra

Ho avuto modo di leggere e studiare un libro molto interessante intitolato “Storia del Jihad contemporaneo” di David Cook. Lo scrittore analizza i cambiamenti che il termine “jihad” ha subito nel corso della storia dai tempi della rivelazione ai giorni nostri. L’edizione italiana, tradotta da Piero Arlorio, è a cura di Roberto Tottoli.

Continua a leggere “David Cook-Storia del Jihad Contemporaneo”

Azar Nafisi-Leggere Lolita a Teheran

leggere-lolita-a-teheran

Azar Nafisi è una scrittrice di origine iraniana, ha insegnato in vari atenei della capitale iraniana e nel 1997 ha deciso di trasferirsi negli stati Uniti d’America. Oggi, insegna letteratura inglese alla John Hopkins University. Il romanzo “Leggere lolita a Teheran” è apparso la prima volta nel 2003.

Nella prima parte del romanzo la scrittrice narra di un seminario che vuole organizzare insieme ad un gruppo di studentesse; alcune le conosce ed altre invece seguono soltanto alcuni dei suoi seminari. Decide di lasciare l’incarico di professore e da lì inizia il suo progetto di seminario. Tale progetto si incentra sulla letteratura, motivo per cui Azar sceglie di parlare di “Lolita”, famoso romanzo dello scrittore russo- americano Nabokov.

Sono molto interessanti, all’interno del romanzo, le vicende narrate dalla scrittrice nel parallelismo con quelle narrate nel romanzo “Lolita”; Azar, infatti, mette in relazione le sue studentesse con “Lolita”. Ognuna di queste ragazze è diversa d’altra, ma la cosa che hanno in comune è l’oppressione e l’estremismo religioso da parte della capitale iraniana.

Continua a leggere “Azar Nafisi-Leggere Lolita a Teheran”

Ala al-Aswani-Cairo Automobile Club

ala-al-aswani
Ala al-Aswani durante la presentazione di “Cairo Automobile Club” a Torino. (Fonteimmagine: http://www.wikieventi.it)

 

Cairo Automobile Club” è il titolo italiano del romanzo Nadi as-sayarāt di Ala al-Aswani, edito da Feltrinelli nel 2014 e tradotto da Elisabetta Bartuli e Cristina Dozio.

Continua a leggere “Ala al-Aswani-Cairo Automobile Club”

Barriere da superare: storia di uno stop al confine

barriere

Una valigia trascinata per mano, i passi tra la polvere, il caldo del deserto sulla pelle. E il confine. Attraversare il confine di uno qualunque degli stati del Medio Oriente non è per niente semplice, soprattutto se si tratta della Giordania. Checkpoint, soldati, armi in spalla, domande, sguardi inquisitori: dopo un mese in Israele sono abituata a tutto questo. Meglio prepararsi mentalmente, allora, e sperare di non avere intoppi.

Continua a leggere “Barriere da superare: storia di uno stop al confine”

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: