Cerca

3abral7udud

OLTRE LE FRONTIERE: conoscere dialogando e dialogare conoscendo

Categoria

migranti

“Rifugiato a casa mia”: esperienze di inclusione

 “Ospitateli a casa vostra!” dicono spesso coloro che si oppongono ad una gestione più umana e dignitosa del fenomeno migratorio. Ma si può fare davvero? E come? Don Mimmo Giannuzzi, direttore a livello diocesano della Caritas Italiana, ci presenta il progetto di accoglienza “Rifugiato a casa mia”.

Continua a leggere ““Rifugiato a casa mia”: esperienze di inclusione”

Mediterraneo e migrazioni dall’Africa. Rischi e opportunità

“Mediterraneo e migrazioni dall’Africa. Rischi e opportunità”. Questo è il titolo di una giornata di lavori tenutasi lunedì 30 gennaio 2017, presso il Centro Congressi Federico II di Napoli. Il convegno che ha visto come protagonista la collaborazione istituzionale tra il DIS (Dipartimento delle Informazioni per la Sicurezza) e cinque atenei campani: Università degli Studi di Napoli Federico II, Università degli Studi di Napoli L’Orientale, Università degli Studi Suor Orsola Benincasa, Università degli Studi di Napoli Parthenope e Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli. L’obiettivo dell’iniziativa è da cercare nello studio dei fenomeni e nel contributo che ricercatori e studiosi degli atenei napoletani possono apportare alla conoscenza dell’argomento “migrazioni”.

Continua a leggere “Mediterraneo e migrazioni dall’Africa. Rischi e opportunità”

Per noi l’Italia rappresentava il paradiso

 

Uno dei temi attualmente più trattati è quello dei minori non accompagnati. Questi, rappresentano una categoria di immigrati alquanto vulnerabile. Grazie ad un’opportunità di lavoro che mi è stata assegnata come mediatrice culturale ad un centro di accoglienza per minori stranieri, ho conosciuto le storie di alcuni di questi ragazzi.

Continua a leggere “Per noi l’Italia rappresentava il paradiso”

Barriere da superare: storia di uno stop al confine

barriere

Una valigia trascinata per mano, i passi tra la polvere, il caldo del deserto sulla pelle. E il confine. Attraversare il confine di uno qualunque degli stati del Medio Oriente non è per niente semplice, soprattutto se si tratta della Giordania. Checkpoint, soldati, armi in spalla, domande, sguardi inquisitori: dopo un mese in Israele sono abituata a tutto questo. Meglio prepararsi mentalmente, allora, e sperare di non avere intoppi.

Continua a leggere “Barriere da superare: storia di uno stop al confine”

Chi sono le vittime del cemento armato?

buco

Muri che limitano, che chiudono e interrompono. Frontiere inventate dove la natura non ci aveva pensato. Linee tracciate a tavolino su un pezzo di carta che si concretizzano e diventano Muri. Mappe fisiche.

Continua a leggere “Chi sono le vittime del cemento armato?”

Il segno ci fa umani: voci nel mediterraneo

img_1992

 Il Mediterraneo occupa da sempre uno spazio critico, ha conosciuto sfide poste dalla modernità, idee di libertà circoscritte al colonialismo, la schiavitù, la pirateria. È stato spazio coloniale e colonizzato, è stato il prodotto di continui ripensamenti di poteri che lo hanno relegato spesso ai margine della narrazione della storia, attribuendoli un ruolo subalterno. E’ meta di speranza di numerosi migranti che oltrepassano le loro colonne d’Ercole, a volte incontrando un orizzonte aperto, spesso, invece, rimanendo vittime del buio e della sua profondità.

Continua a leggere “Il segno ci fa umani: voci nel mediterraneo”

Le seconde generazioni di migranti: interviste alle figlie e ai figli delle migrazioni

 

palermo-panorama624
La città di Palermo. Fonte immagine www.livesicilia.it

Qualche mese fa ho avuto la possibilità di approfondire un tema che ha sempre suscitato il mio interesse e affascinato: le seconde generazioni di migranti (G2).

Io sono nata a Palermo, città ricca di popoli e di culture, sin dall’antichità. Isola situata al centro del mediterraneo, ponte tra il continente africano e quello europeo. Terra di approdo di migliaia di migranti in cerca di una vita migliore.

La migrazione è un tema molto dibattuto e controverso al giorno d’oggi e il mio lavoro nasce dal desiderio di individuare in particolare la condizione delle seconde generazioni in relazione alle prime e alla società di accoglienza.

Continua a leggere “Le seconde generazioni di migranti: interviste alle figlie e ai figli delle migrazioni”

Viaggio nelle origini, emozioni che si vivono in Marocco.

marocco-1

Sembra esserci nell’uomo, come negli uccelli, un bisogno di migrazione, una vitale necessità di sentirsi altrove.” (Marguerite Yourcenar)

Inizio con questa citazione di Marguerite Yourcenar perché penso sia la più adatta a descrivere quello che sto per raccontare.

Mi chiamo Noura Elhadigui e sono una studentessa dell’Università “L’Orientale” di Napoli, nata in Italia ma con salde origini marocchine.

Continua a leggere “Viaggio nelle origini, emozioni che si vivono in Marocco.”

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: