Cerca

3abral7udud

OLTRE LE FRONTIERE: conoscere dialogando e dialogare conoscendo

Categoria

Geopolitica

Rivoluzioni violate, presentazione a Napoli

 

Leggere un quotidiano o guardare il tg spesso significa imbattersi in notizie di cronaca estera raccontate in modo non sempre imparziale e oggettivo. Questo dimostra scarso interesse e volontà di informare e, più semplicemente,  chiarisce quanto si punti piuttosto a catturare l’attenzione del pubblico per fare notizia. Ai mass-media affamati di audience, si contrappongono ricercatori e studiosi del settore, che approfondiscono tematiche particolarmente complesse e offrono quadri esaustivi dei diversi Paesi che oggi sono teatro di guerra e conflitti internazionali.

Continua a leggere “Rivoluzioni violate, presentazione a Napoli”

Giornata per Aleppo-Napoli città rifugio

Si è svolto a Napoli l’evento intitolato “Giornata per Aleppo. Napoli città rifugio”, presso Palazzo Du Mesnil, sede dell’università L’Orientale, il 14 dicembre 2016. Una giornata che ha visto la cospicua partecipazione di studenti non solo universitari ma anche liceali. Alle attività hanno preso parte docenti universitari, assessori, medici che hanno illustrato lo straordinario patrimonio storico, artistico e culturale siriano e la drammatica emergenza politica, sanitaria e umanitaria che tortura la Siria ormai da diversi anni.

Continua a leggere “Giornata per Aleppo-Napoli città rifugio”

La conquista di Mosul. Attori, scenari e prospettive

 

Un mese fa ho assistito ai lavori del gruppo speciale per il Mediterraneo (GSM) dell’Assemblea parlamentare della NATO nella bellissima sala di Montecitorio. In questa occasione il generale Graziano, capo di stato maggiore della difesa italiano e Brett McGurk, ambasciatore e inviato speciale del Presidente USA per la coalizione globale anti-IS, hanno parlato di una imminente conquista di Mosul: in due settimane si sarebbe arrivati in città dal sobborgo industriale di Gagjali a est della città. Ora ci ritroviamo a un mese da quelle dichiarazioni con la fine della battaglia e la vittoria della coalizione capeggiata dagli Stati Uniti.

Continua a leggere “La conquista di Mosul. Attori, scenari e prospettive”

Barriere da superare: storia di uno stop al confine

barriere

Una valigia trascinata per mano, i passi tra la polvere, il caldo del deserto sulla pelle. E il confine. Attraversare il confine di uno qualunque degli stati del Medio Oriente non è per niente semplice, soprattutto se si tratta della Giordania. Checkpoint, soldati, armi in spalla, domande, sguardi inquisitori: dopo un mese in Israele sono abituata a tutto questo. Meglio prepararsi mentalmente, allora, e sperare di non avere intoppi.

Continua a leggere “Barriere da superare: storia di uno stop al confine”

Paola Caridi: Gerusalemme senza Dio

gerusalemme-senza-dio
Fonte immagine: http://www.invisiblearabs.com

Il ritratto di una città crudele. Questo è il quadro presentato da Paola Caridi, giornalista, blogger, storica e politologa, nel suo  libro “Gerusalemme senza Dio”. L’opera, edita da Feltrinelli nel 2013, cerca di sbirciare Gerusalemme  attraverso la patina religiosa e a tratti fideistica che spesso l’ avvolge al fine di restituirne un’immagine più prosaica ma soprattutto più fedele ai suoi aspetti più feriali ed anche più dolorosi.

Continua a leggere “Paola Caridi: Gerusalemme senza Dio”

Golpe in Turchia: un tentativo di analisi

 

bosforo
15 luglio 2016: golpisti occupano il ponte del Bosforo

Il 15 Luglio è stata una lunga notte per la Turchia. Un pugno di militari al calar del sole blocca il ponte sul Bosforo a Istanbul, marcia verso il parlamento di Ankara e occupa gli studi televisivi della TRT (la tv di Stato), costringendo la presentatrice a leggere una dichiarazione, in cui si afferma l’attuazione di un colpo di Stato e il passaggio di tutti i poteri nelle loro mani. A questo seguono ore concitate, in cui il presidente della Repubblica Erdoğan, apparentemente in fuga, raggiunto telefonicamente dalla CNN Türk, chiama i suoi sostenitori a scendere in strada per fermare il golpe. Tra appelli dei vertici militari che non riconoscono i golpisti, scene confuse di cittadini in strada e carri armati schierati, scontri tra polizia (fedele al governo) ed esercito, passano poche ore, prima del definitivo fallimento del colpo di Stato e il ritorno in grande stile di Erdoğan a İstanbul.

Continua a leggere “Golpe in Turchia: un tentativo di analisi”

Ricerca in pericolo, il pericolo della ricerca.

024
L’Università degli studi di Napoli “L’Orientale” ha ospitato ieri giovedì 19 maggio 2016 un evento dal titolo: “Ricerca in pericolo, il pericolo della ricerca. Giornata in memoria di Giulio Regeni. Si è trattato di un’intera giornata di studio e di attività volta ad approfondire, analizzare, scandagliare e contestualizzare il tema della ricerca in contesti “difficili”.

L’iniziativa è stata promossa e organizzata da Sara Borrillo, Daniela Pioppi, M. Cristina Ercolessi, Anna Maria Di Tolla, Ersilia Francesca, Lea Nocera ed Antonio Pezzano. Protagonisti della giornata sono stati vari studiosi contemporanei che si occupano delle dinamiche legate all’area MENA (Middle East and North Africa) fra i quali giornalisti, ricercatori e accademici operanti in diversi atenei italiani e non solo.
Continua a leggere “Ricerca in pericolo, il pericolo della ricerca.”

I CENTO ANNI DALL’ACCORDO SYKES-PICOT E LA DEFINIZIONE DEI CONFINI IN MEDIO ORIENTE: A 68 ANNI DALLA NAKBA

Cartina rappresentante i confini stabiliti dall'accordo Sykes-Picot
Fig. 1 – Cartina rappresentante i confini stabiliti dall’accordo Sykes-Picot [ Fonte: Limes Rivista Italiana di Geopolitica (http://limesonline.com/sykes-picot-1916/42933) ]

“Vorrei tracciare una linea dalla ‘a’ di Acri fino all’ultima ‘k’ di Kirkuk”, con queste parole il diplomatico britannico Sir Mark Sykes esprimeva le sue intenzioni poi messe in atto il 14 maggio di cento anni fa nell’accordo segreto con il diplomatico francese François Georges-Picot.

Continua a leggere “I CENTO ANNI DALL’ACCORDO SYKES-PICOT E LA DEFINIZIONE DEI CONFINI IN MEDIO ORIENTE: A 68 ANNI DALLA NAKBA”

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: